Vigilanza all'hotspot, Uilpa vigili del fuoco: "Ingiustificato ritardo nei pagamenti"

Il segretario provinciale: "Poiché da gennaio sono trascorsi quasi 12 mesi chiediamo alla nostra all’amministrazione di liquidare urgentemente le spettanze del personale"

I vigili del fuoco all'hotspot di Lampedusa

Il servizio di vigilanza effettuato dai vigili del fuoco all'hotspot di Lampedusa dovrebbe essere pagato con cadenza trimestrale. I versamenti però - stando a quanto ha evidenziato il segretario provinciale Uilpa vigili del fuoco di Agrigento, Antonello Di Malta, - sono in ritardo. Ed è per questo che la sigla sindacale ha scritto al capo dipartimento dei vigili del fuoco, al prefetto, al capo del corpo nazionale, al direttore regionale Sicilia e al comandante provinciale Giuseppe Merendino. 

"La convenzione tra il dipartimento delle libertà civili e Immigrazione con il dipartimento dei vigili del fuoco prevede il pagamento delle vigilanze effettuate dal personale presso l’hotspot di Lampedusa con cadenza trimestrale. Nostro malgrado, dobbiamo però rilevare e non è la prima volta, che questa convenzione non viene rispettata poiché gli addebiti per i pagamenti non avvengono mai per come stabilito - ha rilevato il capo reparto Antonello Di Malta - . Poiché da gennaio sono trascorsi quasi 12 mesi, riteniamo ingiustificato il ritardo dei pagamenti e pertanto chiediamo alla nostra all’amministrazione di liquidare urgentemente le spettanze del personale, in attesa dell’eventuale accredito da parte del dipartimento all’Immigrazione e delle liberta civili". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento