rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Attualità Lampedusa e Linosa

Vigilanza all'hotspot, Uilpa vigili del fuoco: "Ingiustificato ritardo nei pagamenti"

Il segretario provinciale: "Poiché da gennaio sono trascorsi quasi 12 mesi chiediamo alla nostra all’amministrazione di liquidare urgentemente le spettanze del personale"

Il servizio di vigilanza effettuato dai vigili del fuoco all'hotspot di Lampedusa dovrebbe essere pagato con cadenza trimestrale. I versamenti però - stando a quanto ha evidenziato il segretario provinciale Uilpa vigili del fuoco di Agrigento, Antonello Di Malta, - sono in ritardo. Ed è per questo che la sigla sindacale ha scritto al capo dipartimento dei vigili del fuoco, al prefetto, al capo del corpo nazionale, al direttore regionale Sicilia e al comandante provinciale Giuseppe Merendino. 

"La convenzione tra il dipartimento delle libertà civili e Immigrazione con il dipartimento dei vigili del fuoco prevede il pagamento delle vigilanze effettuate dal personale presso l’hotspot di Lampedusa con cadenza trimestrale. Nostro malgrado, dobbiamo però rilevare e non è la prima volta, che questa convenzione non viene rispettata poiché gli addebiti per i pagamenti non avvengono mai per come stabilito - ha rilevato il capo reparto Antonello Di Malta - . Poiché da gennaio sono trascorsi quasi 12 mesi, riteniamo ingiustificato il ritardo dei pagamenti e pertanto chiediamo alla nostra all’amministrazione di liquidare urgentemente le spettanze del personale, in attesa dell’eventuale accredito da parte del dipartimento all’Immigrazione e delle liberta civili". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilanza all'hotspot, Uilpa vigili del fuoco: "Ingiustificato ritardo nei pagamenti"

AgrigentoNotizie è in caricamento