rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità Naro

La "Guida di Naro" del 1925 è stata consegnata alla Sovrintendenza: verrà digitalizzata

Brandara: "Non appena il manoscritto di Francesco Leone Bellavia tornerà nella biblioteca Feliciana verrà effettuata la trascrizione a cura di un gruppo di giovani cultori naresi"

Il manoscritto del 1925 dal titolo "Guida di Naro", creato dal bibliotecario narese Francesco Leone Bellavia, donato al Comune dalla famiglia Calabro', è stato provvisoriamente consegnato, in deposito temporaneo, alla Soprintendenza Beni culturali di Agrigento. La consegna è stata effettuata direttamente dal sindaco, Maria Grazia Brandara, nelle mani del Soprintendente, Michele Benfari, che, attraverso i suoi uffici, provvederà alla digitalizzazione del manoscritto per motivi di studio.

Presente alla consegna anche l'assessore comunale alla Cultura, Vincenzo Cavaleri, e i dirigenti della Soprintendenza, Laura Tedesco e Vito Fortezza. Il sindaco, Maria Grazia Brandara, ha dichiarato che non appena il manoscritto di Francesco Leone Bellavia tornerà nella biblioteca Feliciana di Naro verrà effettuata la trascrizione a cura di un gruppo di giovani cultori naresi - in forma gratuita e volontaria -  con la supervisione di Ettore Franzini, che ha già trascritto il manoscritto di Fra Saverio Cappuccino "Naro Antico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Guida di Naro" del 1925 è stata consegnata alla Sovrintendenza: verrà digitalizzata

AgrigentoNotizie è in caricamento