rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità Sciacca

Educazione ambientale, ecco i nuovi “Guardiani della costa”: gli studenti imparano a rispettare il mare

Sono stati 115 bambini i bambini che hanno completato il percorso per approfondire la conoscenza del territorio e comprendere come si può agire per la sua difesa e la sua promozione

I nuovi “Guardiani della costa” sono ormai formati: si è infatti concluso, a Sciacca, il modulo “La mia costa. Cosa posso fare io per il mio territorio" legato al progetto formativo denominato “Coast to Coast tra Selinunte, Sciacca e Vigata”, promosso dal Flag “Il Sole e l’azzurro tra Selinunte, Sciacca e Vigata” e sviluppato nell’ambito dei programmi del PO-FEAMP 2014-2020.

Si tratta di un’iniziativa dedicata alla sensibilizzazione e all’educazione ambientale e alimentare in favore degli allievi delle scuole di ogni ordine e grado presenti nell’area di riferimento del raggruppamento. La campagna è finalizzata a migliorare l’immagine dei prodotti della pesca ed a maturare tra gli studenti il rispetto e la necessità di tutela delle risorse naturali.

Complessivamente 115 bambini sono stati nominati “Guardiani della Costa” al termine di un percorso che li ha visti, già dal mese di febbraio, seguire delle lezioni in dad per approfondire la conoscenza del territorio e comprendere come si può agire per la sua difesa e la sua promozione.

Nei giorni scorsi gli alunni finalmente hanno potuto partecipare a delle attività all’aria aperta e sono stati coinvolti anche nella pulizia di due spiagge della città, con l’obiettivo d’indirizzarli a sentirsi e più direttamente impegnati nel rispetto e nella difesa dell’ambiente. Il 13 maggio è stata la volta degli alunni della scuola “Giovanni XXIII” mentre il 17 maggio gli alunni della ”Sant’Agostino”.

Bambini protagonisti in spiaggia diventano i nuovi “Guardiani della costa”

In entrambi i casi si è avuto modo di constatare la grande sensibilità ambientale dei più piccoli che hanno mostrato una grande voglia di volersi prendere cura della costa deturpata da tanta plastica restituita dal mare e abbandonata dall’uomo.

Nella giornata finale sono stati consegnati gli elaborati finali da parte dei bambini agli educatori ambientali che hanno supportato le attività progettuali. Al termine è arrivato il momento più atteso: la visita dei natanti in dotazione al Comando della Capitaneria di porto di Sciacca, coordinata dal tenente di vascello Francesco Petrunelli. Il comandante, coadiuvato dall’organico del Comando saccense, ha appassionato i bambini presenti parlando del ruolo della Capitaneria stimolandone l’interesse e la curiosità. A piccoli turni i bambini hanno visitato due natanti del Comando, ospitati per l’occasione nei pontili della sezione saccense della Lega navale, osservando così da vicino e toccando con mano i mezzi che vengono utilizzati nelle attività condotte dal Comando.

Infine tutti i bambini hanno ricevuto dallo stesso comandante e dagli educatori gli attestati di “Guardiani della Costa” che consentiranno loro di vegliare sulle nostre spiagge e sul nostro mare, più consapevoli dei rischi che lo minacciano e delle azioni che si possono mettere in atto per prevenirli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Educazione ambientale, ecco i nuovi “Guardiani della costa”: gli studenti imparano a rispettare il mare

AgrigentoNotizie è in caricamento