Grotte, approvato in consiglio comunale il piano di protezione civile

Il sindaco Alfonso Provvidenza: "Finalmente ci siamo dotati di questo strumento fondamentale"

È stato approvato dall’unanimità dei presenti, al consiglio comunale, il piano di protezione civile e piano interfaccia contrasto agli incendi boschivi. Il documento racchiude i riferimenti normativi e operativi che permetteranno di intervenire in base ai vari scenari di rischio (sismico, incendi, idrogeologico e idraulico), consentendone l’adeguata gestione dell’emergenza sul territorio comunale.

Tutti i comuni italiani devono avere un proprio piano di Protezione civile, un documento indispensabile per la prevenzione dei rischi e per le operazioni di emergenza.

"Finalmente - commenta il sindaco Alfonso Provvidenza - anche il Comune di Grotte si è dotato del piano e di questo siamo orgogliosi. Si tratta, infatti, di un fatto storico per la nostra città, perché fino ad ora il Comune era sfornito di un piano di Protezione Civile, fondamentale per affrontare le emergenze in caso di eventi calamitosi. Il piano - aggiunge - è dell’intera città e, pertanto, siamo fieri di avere posto in essere uno strumento di tutela del nostro territorio, mettendo fine ad una lacuna che durava ormai da troppi anni. Adesso finalmente siamo tra i pochi comuni che hanno un proprio piano di protezione civile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento