Agrigento ricorda le vittime della strada, monsignor Damiano: "Impegniamoci tutti perchè non si muoia più così"

Tutte le autorità cittadine hanno partecipato alla funzione nella chiesa di San Gregorio, il sindaco annuncia: "Li ricorderemo con una targa"

Gli assessori e il sindaco alla giornata in ricordo delle vittime della strada

La giornata mondiale delle vittime della strada è stata celebrata questa mattina con una messa nella chiesa di San Gregorio, dal vescovo ausiliario di Agrigento Alessandro Damiano.

Hanno partecipato il prefetto Maria Rita Cocciufa, il sindaco Franco Miccichè, il comandante della polizia stradale Andrea Morreale e della polizia municipale Gaetano Di Giovanni e buona parte della giunta comunale. Ad organizzarla sono stati i soci dell’Associazione Vittime della strada di Agrigento che da tre anni porta avanti la sua battaglia perché la mobilità sostenibile sia il nuovo stile di vita e di guida, con strade più sicure.

Nella sua omelia monsignor Damiano ha detto che "la colpa non è, o non è solo, della strada. Spesso - ha aggiunto - si è vittima delle distrazioni, del telefonino, dell’alcol, della droga. Ma dobbiamo operare tutti, ognuno dove può, perché non si debba continuare a morire sulle strade".

Molto commovente il discorso tenuto dalla rappresentante dell’associazione Carmelina Nobile, che ha ricordato i nomi dei giovani agrigentini vittime della strada mentre un padre che ha perduto così il proprio congiunto, fra le lacrime ha detto che per la prima volta si è sentito confortato da tanto affetto.

Al termine il sindaco Franco Miccichè ha annunciato che chiederà al professore Alfredo Prado, preside dell’Accademia delle belle arti, di predisporre una lapide che ricordi le vittime della strada da collocare in un’apposita area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento