rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Addetto stampa della Fondazione Teatro Pirandello, le perplessità di Codacons e Sagi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Sindacato autonomo giornalisti italiani e Codacons insieme per esprimere perplessità in riferimento all'incarico di addetto stampa della Fondazione Teatro Pirandello affidato ad una giornalista palermitana della durata di 7 mesi, dallo scorso giugno fino al 31 dicembre.

Il segretario del Sagi, Nino Randisi: "Esprimiamo critiche e perplessità in ordine alla scelta effettuata nel giugno scorso dagli organismi scaduti della Fondazione Teatro Pirandello di prorogare sino alla fine dell'anno l'incarico di addetto stampa. Una scelta opinabile, questa, secondo il sindacato dei giornalisti, che auspica adesso, considerato che la Fondazione riceve contributi dal Comune, dal Ministero e dalla Regione siciliana, una selezione pubblica per l'incarico relativo alla comunicazione dell'Ente. Il bando dovrà tenere conto di alcuni requisiti che privilegiano soprattutto i giornalisti disoccupati e inoccupati. E comunque il sindacato si dichiara disponibile sin da subito a dare ai futuri vertici della Fondazione il proprio contributo fattivo per la formulazione del bando".

Giuseppe Di Rosa, vice presidente provinciale del Codacons: "Mentre c’è chi è felice per aver rivisitato lo statuto della Fondazione, si elargiscono incarichi con soldi pubblici nel silenzio assoluto e senza nessun criterio. La  città oamai è stanca, avvilita, cieca, sorda. Eppure c’è chi continua imperterrito a seminare denaro pubblico per raccogliere consensi elettorali".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addetto stampa della Fondazione Teatro Pirandello, le perplessità di Codacons e Sagi

AgrigentoNotizie è in caricamento