Rotazione dirigenti comune di Agrigento, Di Rosa ha deciso: via ad un esposto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Dato il lungo silenzio del Sindaco, abbiamo deciso di scrivere al Ministro dell'Interno, Al Presidente dell’A.N.A.C. Cantone, A S.E. il prefetto, all’Avv. Marco Zambuto, Assessore Regionale Enti Locali ed al Direttore Generale Dipartimento autonomie Locali della Regione Siciliana

Nello scorso 19 Gennaio avevamo chiesto l’intervento del Sindaco, ma il silenzio ci ha obbligati a rivolgerci al Ministro dell’interno, al Dott. Cantone dell’Anad, a S.E. il Prefetto, all’Assessore alle autonomie locali Marco Zambuto ed al Direttore Generale del Dipartimento alle Autonomie Locali.

Carissimo Sindaco, quando abbiamo deciso di condividere con Te la scalata al Palazzo San Domenico, eravamo, così come lo siamo oggi (anche se qualche dubbio iniziamo ad averlo, non crediamo assolutamente che sei solo sotto scacco con qualcuno, anche tu stai mettendo del tuo), sicuri della Tua indiscussa Onestà Intellettuale; Una virtù nobile e in estinzione, quotidianamente sopraffatta dalla comune e banale idea di onestà.

Purtroppo questa non basta per amministrare una città difficile, dove qualche dirigente oramai ha assunto posizioni consolidate di gestione del potere che, costituiscono “messa in pericolo” per la corretta applicazione della normativa anticorruzione. 

Oggi dopo il tuo lungo silenzio e gli ultimi accadimenti, purtroppo, abbiamo preso coscienza che la qualità della tua persona e le tue personali virtù sembrano esser state sopraffatte dal potere amministrativo di qualche dirigente senza scrupoli che temiamo (ne siamo quasi certi) sia arrivato a travalicare ogni misura, ed allora siamo stati obbligati, per cercare di riportare la legalità tanto sventolata da Noi e da Te in campagna elettorale, nella NOSTRA Agrigento, a rivolgerci alle autorità superiori alle quali abbiamo illustrato ciò che accade nell’amministrazione del Comune di Agrigento. Adesso speriamo che almeno loro si sbrighino. 

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento