rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Attualità Favara

La morte di Lorena Quaranta in tv: emblema della violenza sulle donne nel nuovo documentario di Sky

L’omicidio della ragazza di Favara, uccisa il 31 marzo del 2020 a Furci Siculo al culmine di una lite con il fidanzato, sarà una delle storie raccontate nella nuova produzione televisiva intitolata “Feminicide”

Per non dimenticare, ancora una volta, Lorena Quaranta e tutte le vittime di violenza di genere: non a caso è stato scelto San Valentino, il 14 febbraio, per la messa in onda del nuovo documentario di Sky intitolato "Feminicide - Nel nome delle donne": una produzione televisiva che racconta alcune storie di donne uccise dagli uomini che amavano e con cui vivevano o da ex compagni ed ex mariti. Lorena era una ragazza di Favara con tutta la vita davanti e tanti progetti. E' stata uccisa il 31 marzo del 2020 a Furci Siculo, dove studiava, al culmine di una lite con il fidanzato.

Il documentario di Sky, in onda questa sera alle 21,15 sul canale "Sky Documentaries" ma disponibile anche on demand e in streaming su Now, parte da un dato: Nel 2021 almeno cento donne in Italia sono state vittime di violenza. In circa il 70% dei casi, i responsabili sono gli uomini con cui quelle donne vivevano, negli altri si tratta di ex compagni o ex mariti.

Le storie che sono state scelte tra le tante sono quelle di Laura, Nunzia, Alba Chiara e, appunto, Lorena. Il documentario indaga l'ondata di femminicidi in Italia, da nord a sud del paese, concentrandosi su alcuni casi che hanno scosso l'opinione pubblica, per comprendere le ragioni di un fenomeno che affonda le radici in una crescente cultura della violenza contro le donne. Ad approfondire l'argomento saranno Sveva Magaraggia e Graziella Priulla, Anna Conigliaro Michelini, direttrice "Famiglia Materna" e Lella Palladino, presidente della 'cooperativa anti-violenza "E.V.A.". Previsti anche gli interventi della senatrice Emma Bonino e di Laura Boldrini, parlamentare del Partito democratico. Le vicende delle vittime si snoderanno anche attraverso le testimonianze di chi è sopravvissuta o dei ricordi dei familiari di una vittima, dei racconti di amici e parenti di una donna uccisa dal compagno. Sono tutti episodi, quelli scelti tra tanti, che testimoniano un fenomeno senza confini, che si estende in contesti sociali e culturali eterogenei. Violenze che hanno visto un incremento nei mesi di lockdown, in cui oltre ad essere cresciuti i femminicidi sono enormemente aumentate le chiamate di emergenza ai centri antiviolenza o alle forze dell'ordine rispetto all'anno precedente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La morte di Lorena Quaranta in tv: emblema della violenza sulle donne nel nuovo documentario di Sky

AgrigentoNotizie è in caricamento