Lotta ai "furbetti" delle uscite per il ponte di Pasqua, in campo anche la polizia provinciale: i numeri del controllo

Il campione di persone sottoposte a verifica mostra di essere rispettoso alle regole, un solo verbale

Sono stati 659 i controlli effettuati dalla polizia provinciale la scorsa settimana incluso il giorno di Pasqua, nell'ambito dell’attività di vigilanza e pattugliamento con i mezzi dell'ente ,finalizzati a sanzionare la violazione delle materia di contenimento della pandemia da Covid-19.

Nel solo giorno di Pasqua il pattugliamento di vigilanza fissa ha riguardato le strade provinciali 1 Quadrivio Spinasanta (strada statale 118), Villaseta (statale 115) e la Panoramica Valle dei Templi. Sono state verificate le autocertificazioni di 74 conducenti ed elevato un solo verbale per violazione del Decreto Legge.

In totale sono state quattro le pattuglie auto-montate, al giorno, utilizzate per l'attività di vigilanza. Due in servizio dalle ore 8 alle 14 e due dalle 14 alle 20. I controlli hanno riguardato tredici dei quarantatre comuni della provincia: Agrigento, Sant'Angelo Muxaro, Calamonaci, Cattolica Eraclea, Montallegro, Bivona, Santo Stefano di Quisquina, Cianciana, Alessandra della Rocca, Sambuca
di Sicilia, Menfi, Santa Margherita Belice e Montevago.

La scorsa settimane, secondo quanto riferisce l'ente, i controlli erano stati oltre cinquecento ed erano state elevate diverse sanzioni dell'importo di 533 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento