Coronavirus, il Comune ai cittadini: "Avvertire le autorità se siete transitati dai centri a rischio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Al fine di far fronte all’emergenza epidemiologica da COVID-19 (coronavirus), in attesa delle misure che saranno adottate dalla Regione Siciliana, si ricorda che, ai sensi del Dpcm 23 febbraio 2020, n. 6, art. 2 “Misure urgenti di contenimento sul territorio nazionale”, i soggetti che dal 1° febbraio 2020 sono transitati ed hanno sostato nei comuni individuati quali focolai dell’epidemia coronavirus sono obbligati a comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, ai fini dell’adozione, da parte dell’autorità sanitaria competente, di ogni misura necessaria, ivi compresa la permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Pertanto, i soggetti che si trovano o arrivano nel territorio del Comune di Sciacca e sono transitati o hanno sostato nei Comuni di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini, Vò, o provengono da tali Comuni sono obbligati a darne comunicazione al Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Agrigento per l’adozione di ogni conseguente misura necessaria.

Inoltre, si invitano, tutti i cittadini ad adottare individualmente ogni possibile forma di norma igienica e di prudenza nei modi ampiamente diffusi dall’informazione resa dal Ministero della Salute.

Al riguardo, nel Portale del Comune di Sciacca è stato inserito già nella giornata di ieri 24 febbraio 2020 un apposito link “Ministero della Salute – Coronavirus” che rimanda a tutti gli aggiornamenti forniti dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore della Sanità e dall’Assessorato Regionale della Salute.

In particolare, si ricorda che in presenza di sintomi riconducibili al Covid 19 (coronavirus) non ci si deve recare al Pronto Soccorso dell’Ospedale bensì bisogna contattare i numeri 112 o 1500 in modo da essere trattati direttamente da personale sanitario specializzato o contattare il proprio medico curante e attenersi alle indicazioni fornite dal Ministero della Salute e dalla Regione Siciliana.

Si invitano tutti a comunicare alle Autorità eventuali contatti con i focolai nazionali e internazionali o se si pensa di essere stati esposti al contagio.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento