menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Censimento Fai, l'officina "Tradizione popolari": si può ancora votare

Lo spazio custodisce numerosi strumenti musicali etnici siciliani  e della cultura dei diversi paesi del mondo ed e' impreziosito da un teatrino dell'opera dei pupi, tradizione antichissima tramandata da  generazioni

Continua l'ascesa dell'officina delle Tradizioni Popolari nella classifica generale dei luoghi del cuore Fai, edizione 2020. Nei giorni scorsi lo spazio espositivo, a due passi dalla Porta Atenea, ha ricevuto la visita del sindaco Francesco Miccichè che ha espresso compiacimento per l’iniziativa. 

L’officina delle tradizioni popolari è un luogo di cultura istituito dal Libero consorzio Comunale e dal Comune di Agrigento, compreso nell’Ecomuseo dell’Ente Provincia insieme ai beni storici in un circuito museale di attività, laboratori ed eventi distribuiti sul territorio della Provincia di Agrigento. L’Ecomuseo è composto dal Giardino Botanico, dalla biblioteca ed archivio storico dell’Ente, dal palazzo, sede istituzionale dell’Ente, dalla scala reale ed infine, dall’officina delle tradizioni popolari siciliane. 

E’ ancora possibile votare l’officina tra i luoghi del cuore Fai fino al 15 dicembre prossimo cliccando su fondoambiante.it cercando “Officina Tradizioni popolari” ed esprimendo il voto, anche insieme ad altri luoghi.

E’, oltretutto, importante sostenere tale iniziativa per tutelare e salvaguardare il patrimonio di beni materiali quali attrezzi di lavoro dei contadini, dei pescatori, degli artigiani oltre ai alcuni costumi della tradizione folkloristica siciliana.

Lo spazio custodisce numerosi strumenti musicali etnici siciliani  e della cultura dei diversi paesi del mondo ed e' impreziosito da un teatrino dell'opera dei pupi, tradizione antichissima tramandata da  generazioni.

L’Ecomuseo, realizzato dalla ex Provincia Regionale è ubicato nel cuore del centro storico di Girgenti ed a pochi passi dalla centralissima “Via  Atenea, in locali facilmente accessibili al pubblico. Il circuito museale completo  consente ai visitatori di fare un “salto” a ritroso nel tempo e rivivere un pezzo di storia dell’identità storico culturale della Sicilia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento