rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Comune

Assistenza igienico personale a bimba disabile, Codacons: Comune condannato

Il tribunale di Catania ha riconosciuto il diritto in favore di una bambina con disabilità grave

Il tribunale di Catania ha riconosciuto il diritto all'assistenza igienico-personale in favore di una bambina con disabilità grave, in danno del Comune di Agrigento. A darne notizia è stato Peppe Di Rosa, vice presidente del Codacons. 

"L’ordinanza è importante per diversi motivi. Il primo, perché la normativa regionale è chiara nell’ attribuire tale competenza ai Comuni fino alla scuola dell’obbligo, ribadita anche di recente con norme regionali inequivocabili - ha scritto Di Rosa - . Questo precedente speriamo faccia capire ai tanti Comuni che si sono rifiutati di erogare il servizio essenziale per alcuni alunni, che quel parere del Cga non conta nulla, come abbiamo sempre affermato in tutti i luoghi. Il Comune deve erogare il servizio senza scaricare la responsabilità alla Regione che non trasferisce i fondi; per la bambina e la sua coraggiosa mamma che ha intrapreso e vinto questa sfida per la figlia, per garantirgli una vita più dignitosa, ma anche per tutti gli altri - ha evidenziato Di Rosa - . A partire dal prossimo anno nessun Comune possa accampare scuse e giustificazioni, questo essenziale servizio quando è necessario deve essere erogato e basta!". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza igienico personale a bimba disabile, Codacons: Comune condannato

AgrigentoNotizie è in caricamento