menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rilevatori di velocità e illuminazione: le proposte dell'associazione Vittime della strada

Il responsabile e il legale dell'ente hanno incontrato il sindaco Micciché e hanno chiesto anche l'intitolazione di una piazza a chi ha perso la vita a causa di un incidente

Intitolare una piazza, arricchendola di un monumento, alle vittime della strada. Ma anche installare dei rilevatori di velocità in determinati tratti che sono stati scenari di gravi incidenti, come la via Luca Crescente. Senza dimenticare, naturalmente, l'illuminazione pubblica. Una serie di proposte sono state messe sul tavolo del Municipio durante l'incontro fra la responsabile Aivfs di Agrigento, Carmelina Nobile, e il sindaco Franco Micciché, alla presenza del legale dell'associazione: l'avvocato Paola Antinoro. 

L'associazione ha anche proposto di utilizzare il 50% dei proventi provenienti dalle multe sollevate per violazione al codice della strada, ai fini della sicurezza stradale, con particolare  impegno a tenere, nelle scuole di ogni ordine e grado, corsi didattici  finalizzati all'educazione stradale e al ripristino del manto stradale e cartellonistica  delle vie della città dove necessario.

Il sindaco ha manifestato grande sensibilità alla problematica della sicurezza stradale, nonché - hanno reso noto dall'associazione - particolare attenzione alle proposte volte alla tutela della vita ed incolumità dei giovani. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento