Beniamino Biondi ha donato 600 volumi alla biblioteca La Rocca

L'ex assessore: "Ho chiesto al sindaco l’attivazione delle procedure di catalogazione dei volumi ricevuti, in modo che possano essere inseriti nel database nazionale e disposti al pubblico per la lettura e la consultazione"

Beniamino Biondi

Ha donato alla biblioteca "Franco La Rocca" circa 600 volumi: il patrimonio librario della sua famiglia. A deciderlo è stato Beniamino Biondi, ex assessore comunale della Giunta Firetto. "Si tratta di testi in buonissime condizioni afferenti numerosi generi: poesia, teatro, prosa, saggistica varia, storia e per buona parte non più in catalogo o attualmente editati, dunque volumi di significativo valore bibliografico ed economico, anche con riferimento alla storia della città di Agrigento - ha spiegato - . Ho provveduto a collocare in deposito i libri già alla biblioteca comunale, in modo che al più presto possano essere messi a disposizione di tutta la comunità, implementando il già ricco patrimonio librario della città con opere utili ai lettori e ai numerosi studiosi che potranno più agevolmente consultare opere di difficile reperimento. Ho formalizzato la mia volontà al sindaco di Agrigento chiedendo di volere accettare questa donazione, perfezionandone i contenuti con l’attivazione delle procedure di catalogazione dei volumi ricevuti, in modo - ha concluso Beniamino Biondi - che essi possano essere inseriti nel database nazionale e disposti al pubblico per la lettura e la consultazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

  • Scoppia una maxi rissa a Porto Empedocle, più feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento