rotate-mobile
Sindacati

Autista di bus aggredito in via Imera, la solidarietà della Cgil

Il segretario provinciale Francesco Pirrera: "Episodi gravi che turbano la serenità dei lavoratori"

La FiltCgil esprime solidarietà all'autista di un pullman di linea aggredito in via Imera lunedì pomeriggio. L'uomo è stato colpito alla testa con un manganello da una coppia di quarantenni con cui aveva litigato dopo averli rimproverati per avere lasciato l'auto posteggiata male tanto da non consentire il passaggio del mezzo.

"Episodi di violenza come questo, turbano la serenità di tutti quei lavoratori che, quotidianamente, si impegnano per rendere un decoroso servizio alla collettività". Lo ha affermato, con una nota, il segretario provinciale della Filt Cgil, Francesco Pirrera.

Movida e auto parcheggiate un po' dove capita: carro attrezzi porta via 5 vetture

Movida e auto posteggiate un po' dove capita: nuova "stangata" della polizia municipale: elevate 45 contravvenzioni

"Esprimo vicinanza e solidarietà - ha commentato Pirrera - nei confronti del conducente dell'autobus aggredito, sottolineando la gravità di episodi incresciosi, come questo, che da una parte turbano la serenità dei lavoratori che, quotidianamente, si impegnano per garantire un buon servizio alla collettività e dall'altra, inibiscono i cittadini all'uso del mezzo pubblico. Molto spesso gli autisti, si imbattono in episodi di aggressione fisica e verbale, che non vengono neppure denunciati".

Il sindacalista aggiunge: Gli atti di violenza in qualsiasi forma sono ingiustificabili e in quanto reato, sono punibili penalmente, pertanto sono da denunciare e condannare duramente a tutela degli autisti e dei viaggiatori".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autista di bus aggredito in via Imera, la solidarietà della Cgil

AgrigentoNotizie è in caricamento