rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
La giornata

Giornata nazionale del gatto, ecco perché si festeggia

Ecco tutte le curiosità e le superstizioni legate a questa ricorrenza

Forse non tutti sanno che oltre alla Giornata mondiale del gatto celebrata in tutto il mondo l’8 agosto oggi, 17 febbraio, si celebra la Giornata nazionale del gatto.

Curiosi, coccoloni e intelligenti i gatti ormai sono parte integrante di una grande maggioranza di famiglie in Italia. Ma come nasce in  Italia questa ricorrenza? Scopriamone storia e curiosità.

Si tratta di una ricorrenza nata nel 1990 a differenza di quella mondiale istituita nel 2002 dall’International Found for Animal Welfare, (IFAW, Fondo Internazionale per il benessere degli animali) ente nato in  Canada nel 1969.  Ma perché farla cadere il 17 febbraio? Non si tratta di una casualità intanto perché stando ad una vecchia tradizione febbraio sarebbe il mese dei gatti e delle streghe inoltre il numero 17 è legato alla sventura a cui sin dall’antichità questo animale è stato associato. Luoghi comuni e superstizioni che con il passare del tempo sono stati superati e oggi i gatti insieme ai cani sono fedeli compagni nella vita delle persone.

Da sempre compagno dell’uomo, il gatto si distingue per essere un abile comunicatore attraverso il linguaggio del corpo, le espressioni del muso, ma si esprime anche soffiando e ringhiando.  Il gatto adora passare il suo tempo a dormire può riposare fino a 18 ore al giorno e condividere del tempo con lui è un vero toccasana per la salute: accarezzarlo riduce lo stress, aiuta a conciliare il sonno e contribuisce a generare gli ormoni della felicità. Questi felini adorano le coccole e sono degli amanti della pulizia, possono  infatti dedicare fino a quattro ore al giorno alla loro pulizia personale. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata nazionale del gatto, ecco perché si festeggia

AgrigentoNotizie è in caricamento