Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Spacciavano seduti sul motorino o al bar": ecco le immagini realizzate dalla Squadra Mobile

I poliziotti hanno utilizzato anche le telecamere per portare alla luce le numerose cessioni di stupefacenti nel centralissimo piazzale Giglia di San Leone

 

La Squadra Mobile ha realizzato - in quella che è stata l'inchiesta antidroga "Sunlight drug" -  un'indagine tradizionale e tecnica: anche con l'ausilio di telecamere che hanno permesso di portare alla luce numerose cessioni di stupefacenti nel centralissimo piazzale Giglia di San Leone. Gli indagati - stando alla ricostruzione ufficiale della Squadra Mobile - spacciavano noncuranti dei numerosi passanti e senza alcuna remora o precauzione. 

"Spacciavano hashish, anfetamine, ecstasy e cocaina a San Leone": 5 giovani finiscono nei guai

Il capo della Squadra Mobile di Agrigento, il vice questore aggiunto Giovanni Minardi, ha evidenziato - durante la conferenza stampa svoltasi in Questura - un dettaglio decisamente allarmante: "A fronte di fiumi di episodi non abbiamo registrato veramente neanche una misera segnalazione. Ricordo a tutti - ha detto Minardi - che c'è la app della polizia:  youpol. Non c'è bisogno di registrarsi e la segnalazione avviene in maniera assolutamente anonima, si può mandare un video, una foto che, adesso, è semplice realizzare con i cellulari". 

L'INTERVISTA. "Droga di mano in mano in pubblica piazza", Minardi: "Nemmeno una segnalazione, come è possibile?"

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento