Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Tentato furto a San Leone, inseguimento e incidente: uno è stato arrestato, l'altro è ricercato

Uno dei giovani era riuscito a nascondersi fra le auto parcheggiate, braccato dalla polizia ha ripreso a scappare e per non investirlo una delle "pantere" è finita contro una Peugeot 107

 

"Armati" di cacciavite tentano un furto, riuscendo a forzare un'autovettura posteggiata lungo il viale Delle Dune, a San Leone, nei pressi dello stabilimento balneare della polizia. Qualcuno, notando qualcosa di strano e non girandosi dall'altra parte, ha segnalato la presenza dei due giovani sospetti. I poliziotti della sezione Volanti della Questura - in quello che è stato un sabato sera a dir poco movimentato - sono riusciti ad arrestarne uno: è un diciannovenne di Canicattì, mentre l'altro è scappato. Ricerche e rastrellamenti sono andati avanti, praticamente, per tutta la notte.

Erano da poco passate le 22, quando alcuni residenti della zona limitrofa allo stabilimento balneare della polizia hanno richiesto l'intervento degli agenti. Una Volante è giunta in una manciata di minuti e i due sospetti sono stati subito intercettati. Alla vista della pattuglia, i due giovani sono fuggiti. Uno - che indossava una camicia bianca - è scappato a gambe levate, riuscendo a far perdere subito le proprie tracce.

L'altro è stato bloccato, dai poliziotti. Nel tentativo di fuggire avrebbe dato una gomitata in faccia, e forse pure un cazzotto, ad uno degli agenti. Di fatto, almeno inizialmente, sarebbe riuscito a guadagnare terreno di fuga. In mezzo alla gente che riempiva il viale Delle Dune, è riuscito, percorrendo circa 100 metri, ad arrivare in via Della Rugiada dove ha provato a nascondersi tra le auto in sosta. Sperava di farla franca. La "risposta" dei poliziotti delle Volanti è stata però immediata perché l'area - per intero - è stata immediatamente chiusa. Due le pattuglie, una dalla parte a monte e l'altra dall'ingresso del viale Delle Dune, che setacciando via Della Rugiada hanno scovato il ragazzo: si era nascosto fra le auto parcheggiate. Vistosi però braccato, il giovane è uscito allo scoperto ed ha ripreso a correre. Per non investirlo, una delle "pantere" della polizia ha bruscamente sterzato ed ha urtato contro una Peugeot 107 parcheggiata.

Ancora una volta, il diciannovenne è scappato. Ma è stato rintracciato, bloccato e arrestato praticamente dalla parte opposta: in spiaggia. 

Fitto il riserbo dei poliziotti della sezione Volanti. L'intervento - sia perché concitato e sia perché è avvenuto in luogo, dato l'orario, fortemente trafficato - non è passato inosservato alle centinaia e centinaia di persone che si trovavano, in quell'esatto momento, lungo il viale Delle Dune.

In via Della Rugida, per i rilievi post incidente fra l'auto della polizia e la Peugeot 107, è giunta anche una pattuglia dei carabinieri. Non è chiaro, né può esserlo visto che rimane nelle intenzioni, se i due giovani volevano rubare l'auto posteggia nei pressi dello stabilimento di Ps o quello che vi era all'interno.   

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento