Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Ha sottratto 573 mila euro agli anziani", il capitano Garrì: "Siamo sulle tracce dell'impiegato infedele"

Ben 59 le persone che hanno formalizzato denuncia a carico del sessantaduenne nel frattempo licenziato dalle Poste

 

Le vittime privilegiate erano gli anziani. Persone che si fidavano di colui che si è poi rivelato un impiegato infedele. A fare chiarezza su quanto è accaduto a Favara, fino a dicembre del 2017, sono stati i carabinieri della tenenza cittadina e i militari della Guardia di finanza. A carico del sessantaduenne, ormai ex impiegato infedele dell'agenzia postale di via Carlo Alberto, è stato firmato un sequestro di beni mobili e immobili per 573 mila euro. AgrigentoNotizie ha sentito, in merito, il comandante della compagnia dei carabinieri di Agrigento, il capitano Luigi Garrì.

"Hanno estorto 250 mila euro all'impiegato infedele delle Poste": arrestata una coppia

"E' una vicenda estremamente dolorosa e odiosa - ha detto l'ufficiale ai microfoni di AgrigentoNotizie - soprattutto dal punto di vista umano. Le vittime - ha spiegato il capitano Garrì - sono soggetti prevalentemente anziani, vittime vulnerabili che, nel corso del tempo, si sono affidate a questo impiegato con il quale si era instaurata una relazione di fiducia".

IL VIDEO. "Sfruttava gli anziani clienti per appropriarsi dei soldi": scatta il sequestro da 573 mila euro

Sul fronte delle indagini, l'ufficiale alla guida della compagnia di Agrigento assicura che continueranno nell'auspicio di poter presto assicurare alla giustizia l'ex dpendente infedele, un uomo originario di Favara, probabilmnte fuggito all'estero. "Siamo sulle sue tracce" - ha ribadito il capitano Garrì - .

Dipendente delle Poste sparito da 6 mesi con un bottino da 450 mila euro 
 

Potrebbe Interessarti

  • Dieci anni de "Il volo", Naro abbraccia il suo Piero Barone: "L'amore per il mio paese non finirà mai"

  • Incassa il reddito di cittadinanza e non resta sul divano, l'appello di Vincenzo: "Disoccupati collaborate"

  • "Vuoi sposarmi?", romantica proposta di matrimonio all'alba nella Valle dei Templi

  • Insegnante canta "Bella ciao…" al porto di Lampedusa: è bagarre con gli isolani

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento