Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Piazzale Giglia è un cantiere a cielo aperto per il nuovo look, Firetto: "Tutto pronto entro tre mesi"

Sopralluogo del sindaco, che annuncia: la zona si candiderà per diventare uno dei luoghi migliori del lungomare. Costi? Circa 360 mila euro

 

Piazzale Giglia si rifà il look, da cuore pulsante di San Leone a cantiere a cielo aperto. Da qualche giorno sono iniziati i lavori di ripristino della zona, questa mattina sul posto si è recato il sindaco, Firetto. Il primo cittadino ha fatto il punto della situazione, con lui anche parte della squadra del Comune. Firetto ha parlato di costi, ma anche di tempistica per una piazza che a suo dire si candida per diventare uno dei luoghi migliori del lungomare

“La riqualificazione avverrà a basso costo, i lavori non peseranno sulle casse comunali, anche perché – ha detto Firetto – non potremmo”. La zona si rifà il look, il sindaco ha promesso: panchine, bellezze ed un tratto della pista ciclabile.

“Questa piazzetta si candida ad essere l’Agorà di San Leone, cioè il vero centro del nostro lungomare – spiega  Firetto – realizziamo un’operazione grandemente attesa dagli agrigentini. I lavori? Sono iniziati da qualche giorno. Sono previste anche delle panchine, ma anche un collegamento della piazza Pertini”.

Il sindaco di Agrigento, ha anche fatto il punto dello stabilimento Aster. "C'è un contenzioso ed una parte di sequestro dell'area - dice Firetto - la città si sente offesa. Ci auguriamo che la Regione faccia qualcosa".  I lavori costeranno circa 360 mila euro, gli interventi non prevederebbero oneri sul bilancio comunale.

Potrebbe Interessarti

  • Dieci anni de "Il volo", Naro abbraccia il suo Piero Barone: "L'amore per il mio paese non finirà mai"

  • "E' un uomo d'onore, femmine e bambini non si toccano": le intercettazioni

  • "Vuoi sposarmi?", romantica proposta di matrimonio all'alba nella Valle dei Templi

  • Il narese Carlo scomparso nel lago di Castel Gandolfo, la cugina: "Vengano accertate le eventuali responsabilità"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento