Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Illecito smaltimento di rifiuti", scatta il sequestro del centro di compostaggio: due indagati

Il Gip Alessandra Vella, su richiesta della Procura, ha firmato il decreto

 

Il Gip Alessandra Vella, su richiesta della Procura, ha firmato. E la polizia di Stato ha dato esecuzione, stamani, al decreto di sequestro preventivo dell’impianto di compostaggio della ditta “Giglione servizi ecologici”, a Joppolo Giancaxio.

Smaltimento dei rifiuti e inquinamento, sequestrato il centro di compostaggio 

Il provvedimento, eseguito dagli agenti della Digos, si è reso necessario all’esito di verifiche e perquisizioni effettuate dai poliziotti, assieme ai tecnici dell’Arpa, lo scorso 30 gennaio. Durante quelle ispezioni e campionamenti - durate per oltre 12 ore - sono state riscontrate, stando a quanto emerge dalla ricostruzione della Questura di Agrigento, irregolarità nel processo di compostaggio, violazione della normativa sullo smaltimento dei rifiuti con conseguente deterioramento delle acque, dei terreni e dell’ecosistema circostante, con l’aggravante della continuazione del reato.

Per tali ragioni - ufficializza la Questura - risultano indagati i titolari della ditta che gestisce l’impianto e il procuratore generale dell'impresa perché "in tempi diversi, depositavano in modo incontrollato i rifiuti e li immettevano nelle acque superficiali in violazione del divieto e perché mediante illecito smaltimento di rifiuti cagionavano abusivamente un deterioramento significativo e misurabile delle acque, dei terreni e di tutto l’ecosistema relativo all’impianto di compostaggio".

Ispezioni e campionamenti durati per oltre 12 ore 
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento