Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Aree di pregio usate come parcheggio, la Procura: "Devono essere restituite agli enti locali affinché le nostre realtà crescano"

Il procuratore aggiunto: "Il giro di affari era elevato utilizzando beni di proprietà non privata ma pubblica"

 

"Questo sequestro ha consentito di restituire un'area pubblica, appartenente al Demanio marittimo, alla fruizione di tutti i cittadini. L'area era stata invece illegittimamente utilizzata dai privati come se fosse di loro esclusiva proprietà guadagnandoci anche dei soldi. Il giro di affari era elevato utilizzando beni di proprietà non privata. E' importante osservare che questa attenzione ai beni paesaggistici, che non sono secondari, andrà avanti specie in una realtà, come quella della provincia di Agrigento economicamente non molto florida, queste aree devono essere restituite al turismo, agli enti locali per permettere alle nostre realtà di poter crescere. Fino a quando queste attività illecite configureranno reati, la Procura di Agrigento sarà presente per effettuare questo tipo di attività". Lo ha detto, durante la conferenza stampa svoltasi in Procura ad Agrigento, il procuratore aggiunto Salvatore Vella. L'area di oltre 5 mila metri quadrati è stata tolta ai quattro possessori ed è stata data in affidamento custodia, con facoltà d'uso, al Demanio marittimo che potrà restituirla alla fruizione pubblica. 

L'inchiesta sul parcheggio abusivo di Bovo Marina, Vella: "Presto altri sviluppi, uffici compiacenti"

"Resta alta l'attenzione. Ci sono zone di particolare pregio che vengono utilizzate impropriamente. L'attività di controllo e di verifica è continua" - ha garantito il comandante della Capitaneria di porto di Porto Empedocle: il capitano di fregata Gennaro Fusco - .

IL VIDEO. Ecco le immagini del sequestro dell'area demaniale 

  

"Questa situazione andava avanti da oltre 10 anni - ha spiegato il comandante della polizia municipale di Montallegro, Pasquale Campisi, - . 

"Invasione di terreno pubblico", sequestrata un'area di 5.300 metri quadrati: 8 indagati


 

Potrebbe Interessarti

  • Dieci anni de "Il volo", Naro abbraccia il suo Piero Barone: "L'amore per il mio paese non finirà mai"

  • "E' un uomo d'onore, femmine e bambini non si toccano": le intercettazioni

  • "Vuoi sposarmi?", romantica proposta di matrimonio all'alba nella Valle dei Templi

  • Il narese Carlo scomparso nel lago di Castel Gandolfo, la cugina: "Vengano accertate le eventuali responsabilità"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento