Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Scorta revocata a Cutrò, Piera Aiello: "Dietro ogni testimone ci sono i familiari che soffrono"

 

"Sono qui non solo per Ignazio Cutrò, ma per la sua famiglia. Perché, come al solito, sono le famiglie quelle che patiscono di più. Siamo qui per affermare che dietro ogni testimone ci sono i familiari che soffrono. Alla luce di queste minacce, forse, il prefetto deve prendere in seria considerazione la protezione di queste persone. Più di chiunque, io posso capire queste situazioni. Difenderò a spada tratta tutto ciò che è testimoni. Affermerò sempre i diritti dei testimoni, dei cittadini onesti che decidono di denunciare. Denunciare è un dovere. Saltare nel buio però no". Lo ha detto, davanti la Prefettura di Agrigento, la testimone di giustizia Piera Aiello. 

M5S: "Lo Stato deve sostenere chi denuncia" 

Il movimento Cinque Stelle ha presentato al prefetto di Agrigento una petizione firmata da tutti i parlamentari siciliani, nazionali e regionali, e dai sindaci del movimento dell'Agrigentino: quello di Porto Empedocle e di Favara.

Deputati del movimento Cinque Stelle scrivono al prefetto 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento