Il giallo di Gessica, parla la supertestimone: "Confermo tutto, l'apertura delle tombe fatta su mia richiesta"

La donna, Gaetana Mendolia, spiega di aver chiesto l'inversione delle salme dei genitori per poter verificare l'eventuale presenza del corpo della ventisettenne

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Conferma quanto finora raccontato e ribadisce che quelle operazioni di estumulazione condotte stamattina nei loculi che contengono le spoglie mortali dei suoi genitori sono state volute - e saranno pagate - direttamente da lei.

Gaetana Mendolia, la "supertestimone", insegnante in pensione, davanti alla telecamera ha qualche momento di incertezza, ma poi ribadisce tutto quello che è stato finora sostenuto anche dinnanzi alle forze dell'ordine.

"Tutto questo nasce dal fatto che il signore (il padre di Gessica, ndr)  l'ho trovato qui al cimitero e poi è andato in un'altra trasmissione televisiva a dire di essere andato al cimitero e questa è stata per me la conferma. Lui dice di non conoscermi? Anche io non conosco lui. Non li avevo mai visti prima".

Sulle operazioni condotte stamattina Mendolia è chiara: "penso che le spese le dovrò affrontare io. Ho chiesto alle forze dell'ordine di essere presente e ho chiesto al Comune di poter invertire le salme dentro i loculi ma perché era l'unico modo per aprire le tombe. Parlando con le forze dell'ordine si sono ribaltate le cose  e loro si sono assunti la paternità, ma i documenti erano partiti tanto è vero che l'inversione è partita senza problemi".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Truffe on line, ventottenne si tradisce con una telefonata fatta nella sala d'attesa della tenenza

  • Video

    Chiamate di emergenza: da martedì entra in vigore il numero unico "112"

  • Video

    Lampedusa presa d'assalto dai delfini, che spettacolo in mare

  • Video

    Scintille sul caso "Sea Watch 3", ecco le parole di procuratore e prefetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento