Sanremo Rock: trionfo della band agrigentina “Twenty Questions” che stacca un biglietto per la finale dell’Ariston

I cinque musicisti agrigentini si sono aggiudicati la finale regionale con il brano “Bianco Intorno”, la loro musica ha convinto tutti

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

La band agrigentina dei “Twenty Questions” si è aggiudicata la finale regionale del contest "Sanremo Rock” guadagnandosi un ticket per la finalissima nazionale di giugno che si svolge al teatro Ariston della città dei fiori. Il brano inedito “Bianco Intorno” la band formata da Fabio Gueli (voce e chitarra), Antonio Imbergamo (batteria), Ettore Braggio (basso), Riccardo Mattina (chitarra) e Stefano Casodino (tastiere e synth) ha convinto la giuria di esperti che ha assegnato il lasciapassare per la finale di Sanremo.

Al festival, giunto alla 32^ edizione, partecipano le migliori band e cantautori emergenti di 20 regioni italiane. Dal suo palco sono passati, fra i tanti, artisti del calibro di Ligabue, Carmen Consoli e  i Litfiba, solo per citarne alcuni. Nella città ligure, i finalisti selezionati si contenderanno l’accesso al Festival della Canzone Italiana.

I "Twenty Questions", nascono nel 2017 ad Agrigento, da un progetto del bassista Ettore Braggio, che ha inizialmente coinvolto il cantante Fabio Gueli e il batterista Antonio Imbergamo. “L’idea – dicono i musicisti fondatori -  era quella di una live cover band Brit Indie, per riarrangiare ed eseguire brani dalle sonorità british della moderna cultura inglese”.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Maxi tamponamento all'altezza della rotonda "Degli scrittori": ecco le immagini

  • Video

    Incidente mortale a Sciacca, ecco le drammatiche immagini

  • Video

    Venerdì Santo, centinaia di fedeli "accompagnano" la Via Crucis

  • Video

    Ecco l'agnello di pasta reale con il cuore di pistacchio che "conquistò" due pontefici diventati santi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento