Sagra dell’Agnello pasquale di Favara, il sindaco Alba:” Unire arte e gusto significa fare cultura”

Fino a Pasqua, mostre, dibattiti e degustazioni gratuite al castello Chiaramonte di piazza Cavour

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Ha preso il via nelle sale del castello Chiaramonte di Favara la XXIII^ Sagra dell’Agnello Pasquale, la kermesse dedicata al tipico dolce realizzato con pasta di mandorla e di pistacchio ma che da qualche anno abbraccia anche un’altra rinomata  specialità del territorio, ovvero quella del pane. Prodotti  che come ogni anno sono offerti dai maestri pasticceri e panificatori di Favara.

Dolci, pane e non solo per la manifestazione promossa da Pro Loco Castello e Comune di Favara. Nello steri chiaramontano di piazza Cavour sono state allestite anche diverse mostre pittoriche. 

“Abbiamo voluto fare questo connubio – spiega il sindaco di Favara Anna Alba –per mettere in relazione tutto quello che è la cultura, perché la sagra dell’agnello pasquale – ha aggiunto -  è ormai un evento che si è radicato nella nostra comunità, è un modo per comunicare – dice ancora il sindaco  - ai cittadini e non solo perché è un evento aperto a tutti, di venire a vedere come  questo elemento (l’agnello pasquale ndr) è riconosciuto ormai in tutto il mondo, prezioso non soltanto dal punto di vista culinario ma dal punto di vista delle tradizioni”.

La sagra, che chiude i battenti  il giorno di Pasqua, domenica prossima 21 aprile, ha in programma diversi appuntamenti tra i quali anche convegni tematici e degustazioni. Ospiti della giornata inaugurale sono stati gli arcieri del gruppo folk del Monte Saraceno che in abiti medievali, nella corte del castello, hanno dato vita ad una “gara” di tiro con l’arco .
 

Potrebbe Interessarti

  • Scomparsa di Gessica Lattuca, Russotto rompe il silenzio: "Mandate i Ris anche dai suoi conoscenti"

  • Tentato furto a San Leone, inseguimento e incidente: uno è stato arrestato, l'altro è ricercato

  • Elicottero, cinofili e 100 carabinieri: scatta l'operazione antimafia "Assedio"

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento