Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"No ai contatori": i raffadalesi contestano e l'aria si fa elettrica, carabinieri e polizia sul posto

Girgenti Acque, dopo che ieri le operazioni erano state sospese, ha ripreso i lavori di collocazione dei misuratori idrometrici

 

La commissariata società di gestione del servizio idrico integrato, Girgenti Acque, ha ripreso i lavori di installazione dei contatori lungo le vie di Raffadali. E lo hanno fatto dopo che ieri si erano registrati momenti di tensione, tant'è che le operazioni erano state sospese.

Installazione dei contatori idrici, momenti di tensione: sospese le operazioni

Gli operai sono in azione nella zona denominata “Fontanelle”, sono circa 60 i contatori da collocare in altrettante utenze ubicate nelle vie Volturno, Brescia, Vesuvio e traverse limitrofe. Opere che erano iniziate nel 2017 e che adesso si vogliono completare per applicare anche a Raffadali, per come è previsto dalla normativa, il sistema di fatturazione delle bollette secondo il calcolo del consumo effettivo dell’acqua e non più  in modo forfettario.

 

Diverse sono state le rimostranze dei contribuenti che non hanno gradito l’installazione del contatore. Per questo motivo, a garanzia della sicurezza pubblica, i lavori sono monitorati dai carabinieri e polizia. La ripresa delle installazioni ha fatto nuovamente scoppiare le polemiche, in un clima che comunque era già di per sè abbastanza "esplosivo".

Girgenti Acque: "Nessuno stop ai contatori, si pagherà a misura"

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento