Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Statale 640, discariche abusive nelle piazzole di sosta: l'Anas chiede "aiuto" ai sindaci

Nei pressi dello svincolo di "Scintilia" la situazione più grave, l'azienda ha bisogno degli autocompatattori per il conferimento in discarica

 

Il triste fenomeno dell'abbandono in strada dei rifiuti, "sport" preferito dagli incivili, non risparmia neanche le principali arterie di collegamento. Ed ecco dunque, come diverse piazzole di sosta delle strade extraurbane, vengono trasformate in discariche abusive. Succede anche sulla strada statale 640, la Agrigento - Caltanissetta chiamata "Strada degli Scrittori".

L'Anas annuncia controlli con i mezzi "civetta"

Da Agrigento a Canicattì, le aree destinate alla sosta momentanea dei mezzi in transito, accolgono invece rifiuti di ogni genere. Un problema che influisce negativamente sulle tasche dei contribuenti e che minaccia anche l'immagine del territorio. Anas e il consorzio "Empedocle" che attualmente gestisce la "Strada degli Scrittori", per ridare dignità ai luoghi, si sono resi disponibili a rimuovere i rifiuti con mezzi propri.

Fra rotonde "selvagge" e rifiuti: ecco la statale 640, Mani Libere: "Perché nessuno difende il territorio?"

Ai sindaci dei Comuni interessati però è stato richiesto l'impiego degli autocompatattori per il conferimento in discarica. Un elenco dettagliato di proposte, che tra le altre cose, prevedono anche l'eventuale collocazione di impianti di videosorveglianza, saranno illustrate da Anas e consorzio "Empedocle" in un incontro che nelle prossime settimane dovrebbe svolgersi  nel quartier generale che Anas ha allestito sulla strada statale 640.  All'incontro sono stati invitati ufficialmente gli amministratori comunali di: Agrigento, Favara, Racalmuto, Castrofilippo e Canicattì.
  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento