Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Bellezze e rarità al museo "Griffo", ecco la mostra "Fuori percorso"

Il museo si racconta dunque, al di là del percorso espositivo tradizionale, scegliendo e valorizzando alcuni tra i più significativi materiali presenti nei suoi depositi, con particolare attenzione ad una selezione di reperti in oro

 

I depositi di un museo sono un mondo a parte: spesso si riescono a trovare pezzi particolari, reperti dimenticati, oggetti che non trovano spazio nell’esposizione abituale. Non sono pezzi di importanza minore, semplicemente sono avulsi dal percorso museale. Ma altrettanto spesso nascondono storie importanti. Come la bellissima quanto inusuale collezione di “FuORIpercorso” attualmente esposta alMuseo archeologico Pietro Griffo di Agrigento, mostra curata da Giuseppe Parello, Carla Guzzone, Donatella Mangione, promossa dal Polo Museale con il sostegno diCoopCulture. Il museo si racconta dunque, al di là del percorso espositivo tradizionale, scegliendo e valorizzando alcuni tra i più significativi materiali presenti nei suoi depositi, con particolare attenzione ad una selezione di reperti in oro (con cui gioca figurativamente il titolo della mostra).

Sempre in mostra, una selezione di monili di varie epoche (dall’VIII al VII sec. a.C.)  e di diversi materiali, dal bronzo alla pasta vitrea policroma, alle pietre dure, che gettano uno sguardo trasversale nel campo dell’ornamentazione femminile, con esemplari spesso caratterizzati da una sorprendente attualità. La mostra durerà fino al 24 marzo.

Potrebbe Interessarti

  • La Valle dei Templi dentro un sogno: che spettacolo la sfilata di Dolce e Gabbana

  • Relax a Lampedusa per Baglioni, comitiva di giovani: "Claudio sei tutti noi"

  • Il litorale è invaso, è "caccia" alle meduse a San Leone

  • La Sea Watch attracca a Lampedusa, la capitana Carola arrestata dalla Finanza

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento