Reddito di cittadinanza, divorzi e cambio di residenza come escamotage? Sodano: "Controlli della Guardia di finanza"

Il deputato agrigentino del Movimento Cinque Stelle a 'Mattino Cinque': "Stiamo creando i presupposti per controllare e punire chi vuole fare questi giochetti"

 

Tutti a "caccia" di dritte per riuscire a rientrare nel "calderone" di coloro che hanno diritto al reddito di cittadinanza. Accade in tutta la penisola, anche ad Agrigento. Fra gli escamotage per avere diritto al reddito di cittadinanza anche quello del cambio di residenza o, addirittura, del divorzio fra coniugi. Durante la trasmissione "Mattino Cinque" è intervenuto anche il deputato agrigentino del Movimento Cinque Stelle: Michele Sodano. 

Caf presi d'assalto, tutti a "caccia" di Isee e "dritte" 

"Non è che per dei presunti furbetti possiamo bloccare una formula così importante - ha detto il deputato Sodano ai microfoni di 'Mattina Cinque' - . Stiamo creando i presupposti per controllare e punire chi vuole fare questi giochetti". Sodano ha garantito controlli su casi di cambio di residenza o divorzi nell'ultimo anno. "Verranno fatti controlli dalla Guardia di finanza e si rischia fino a 6 anni di carcere" - ha aggiunto il parlamentare agrigentino - . Durante la trasmissione s'è registrato uno "scontro" con il deputato Giorgio Mulè di Forza Italia. 

IL VIDEO. Ecco il parere degli agrigentini: "Servirà per fronteggiare la povertà, no agli immigrati" 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento