Il consuntivo della Questura, Auriemma: "Bilancio positivo, il cittadino si sente più sicuro"

Meno sbarchi e più sicurezza e attenzione, il questore snocciola i numeri

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Impegno, sicurezza e prevenzione: il trend positivo premia la polizia di Stato. Questa mattina il questore di Agrigento, Maurizio Auriemma, ha snocciolato numeri e percentuali, per quella che è stato un anno più che proficuo. “Il bilancio – ha detto Auriemma  - è più che positivo. Abbiamo avuto 400 macchine in più, ovviamente con più pattugliamento. Il cittadino ha percepito più sicurezza. Abbiamo arrestato pericolosi criminali, siamo stati coinvolti nella difesa di famiglia e di minori. Vogliamo dare un messaggio di positività alla nostra città. Migranti? C’è stato un netto calo rispetto allo scorso anno. Questo ha comportato ad una intensa attività di presidio delle coste”.

Il questore ha aperto l’incontro illustrando l’indicatore dei delitti in genere. Dal 2016 al 2018 il calo è importante. Il trend va dai 12.851 al 10.266. “Abbiamo avuto una variazione intorno al – 6, 2 per cento”.

La tipologia dei delitti commessi nell’Agrigentino sono: Omicidi, furti, rapine, danneggiamenti, lesioni personali, truffe e frodi informatiche ed anche violenze sessuali. Il dato che è aumentato in maniera sostanziosa, è quello relativo alle truffe informatiche: 870 nel 2018. “La polizia di Stato si sta attivando con dei sofisticati strumenti tecnologici per riuscire a contrastare questo fenomeno”, dice Auriemma. Il dato confortante è quello relativo ai furti. Nel 2016 sono stati 4742, nel 2018 3600. In percentuale vuol dire un meno 3,2. “Oltre mille in meno rispetto a due anni fa, cento in meno rispetto allo scorso anno. E’ aumentata la percentuale del cittadino che invoca l’intervento dei poliziotti”.

Ecco i numeri del 2018

Potrebbe Interessarti

  • Sequestro di persona e violenza sessuale, il bracciante agricolo bloccato dai carabinieri confessa

  • Ha salvato una donna dopo l'esplosione, l'ambulante senegalese: "Urlava aiuto, le ho strappato i vestiti in fiamme"

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

  • Tataratà annullato, mentre Casteltermini canta e prega in piazza si fa duro lo scontro fra assessore e sindaco

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento