Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Un anno senza Gessica Lattuca, papà Giuseppe rilancia la pista del giro di droga tra Favara e Liegi

L'intera città si è stretta attorno ai familiari della ragazza scomparsa il 12 agosto 2018

 

Il grido disperato di una madre che da un anno non ha più notizie della figlia ci accoglie nella sua casa e ci mostra la camera di Gessica dove la giovane madre dormiva con i suoi quattro bambini. Niente è stato cambiato, ogni cosa è rimasta al suo posto: dai sandali ai peluche dei bambini che, immersi nell’innocenza del gioco, continuano comunque a chiedere notizie dalla loro madre.

Nonostante i 365 giorni trascorsi, mamma Giuseppa ha ancora vivo il ricordo di quel 12 agosto 2018 e, rivolgendosi agli inquirenti, chiede l’intervento dei Ris anche nell’abitazione dell’ex datore di lavoro della figlia. Gessica Lattuca, che lo scorso 12 luglio ha compiuto 28 anni, sarebbe sparita dalla via Leopardi, stradina del quartiere “Giateddra” nel centro storico di Favara. Il fratello Enzo è tra le ultime persone ad averla vista. Sul fronte delle indagini, al momento l’unica persona indagata dalla Procura di Agrigento, rimane l’ex compagno Filippo Russotto accusato dei reati di maltrattamenti, sfruttamento della prostituzione e occultamento di cadavere.

Russotto rompe il silenzio: "Mandate i Ris anche dai suoi conoscenti"

L’uomo si è sempre detto estraneo alla scomparsa di Gessica e anche i rilievi dei Ris di Messina, non hanno fornito elementi sulla sua colpevolezza. Sono tante le piste seguite dai carabinieri della tenenza di Favara e del reparto Operativo di Agrigento, tra queste c’è anche quella del presunto giro di droga sull’asse Favara – Liegi. Una ipotesi supportata anche dal padre della giovane scomparsa.  La comunità di Favara, nel primo anniversario della scomparsa, si è dimostrata ancora una volta vicina alla famiglia Lattuca e lo ha fatto in chiesa, durante una messa celebrata nella parrocchia San Pietro e Paolo.  Una città, Favara, che è stata più volte accusata di essere un centro omertoso, definizione quest’ultima che non piace al sindaco Anna Alba.

Il sindaco Anna Alba: "Non resti un caso irrisolto"

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento