Al via i lavori di messa in sicurezza dopo la frana di Vincenzella, il sindaco Carmina: "Velocità di risposta inusuale"

I trecento mila euro necessari sono stati messi a disposizione del Comune dal dipartimento regionale di Protezione civile

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Sarà la ditta "Co.Fer srl" di Mussomeli a curare i lavori di prima messa in sicurezza del costone di Vincenzella a Porto Empedocle, la cui frana aveva determinato l’evacuazione di una delle cinque palazzine di un complesso condominiale della sottostante via Lincoln.

La Regione sborsa i soldi: in arrivo 300 mila euro 

I trecento mila euro necessari per i lavori che, dovrebbero iniziare domani, sono stati messi a disposizione del Comune empedoclino dal dipartimento regionale di Protezione civile. Il cantiere prevede anche una preventiva ed ulteriore fase di studio del versante che nelle ore scorse avrebbe fatto registrare ulteriori movimenti e la successiva messa in sicurezza che consentirà alle famiglie evacuate di poter ritornare nelle loro abitazioni in attesa poi, di un radicale intervento di consolidamento dell’intero versante.

Nessuna data certa sul rientro a casa delle 10 famiglie sgomberate 

“Cominceremo i lavori, con una velocità di risposta penso inusuale – ha detto ai microfoni di AgrigentoNotizie il sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina - . Un plauso va fatto al mio ufficio tecnico e all’ingegnere che a titolo volontario si è prodigato  mettendo a disposizione la sua professionalità”.

Il vertice: chiesti 300 mila euro per la somma urgenza 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Truffe on line, ventottenne si tradisce con una telefonata fatta nella sala d'attesa della tenenza

  • Video

    Chiamate di emergenza: da martedì entra in vigore il numero unico "112"

  • Video

    Lampedusa presa d'assalto dai delfini, che spettacolo in mare

  • Video

    Scintille sul caso "Sea Watch 3", ecco le parole di procuratore e prefetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento