Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Naro dice addio a Carlo Paolo Bracco, il giovane annegato nel lago di Castel Gandolfo

Si sono svolti oggi i funerali del 33enne recuperato dopo 17 giorni di ricerche: un'intera comunità ha voluto essere presente

 

Bandiere a mezz'asta in segno di lutto a Naro per l'ultimo saluto a Carlo Paolo Bracco, il 33enne che lo scorso 5 agosto è annegato nel lago Albano di Castel Gandolfo.

Dopo sedici giorni di ricerche ritrovata la salma di Carlo Paolo Bracco

La comunità si è stretta attorno ai familiari nella chiesa di Sant'Agostino dove sono state celebrate le esequie funebri. "Ciao Carletto" si legge su un mazzo di fiori che gli amici hanno depositato sul sagrato, i cugini invece in un cartello affisso all'ingresso della chiesa hanno scritto: "Rimarrai per sempre nei nostri cuori".

Il feretro dello sfortunato giovane è vegliato dai familiari che solo ieri notte sono rientrati a Naro dalla località romana. Un grande cuore di rose bianche è stato il tributo dei genitori e dei fratelli che per 17 interminabili giorni hanno assistito a Castel Gandolfo  alle ricerche del corpo del propio congiunto.

La salma di Carlo Paolo Bracco arriva a naro: bandiere a mezz'asta

Tanta la commozione dei presenti. All'uscita del feretro  un lungo applauso ha parzialmente coperto le urla strazianti della madre, disperata per una tragica fatalità che ha segnato la serenità di una famiglia molto stimata in paese. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento