Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Love difference", ai Filippini c'è un simbolico parlamento dei popoli del Mediterraneo

Nella sala "Gianbecchina" è visibile la mostra dell'artista piemontese Michelangelo Pistoletto

 

L'iniziativa “La Cultura dell’accoglienza. L’accoglienza della Cultura” promossa da CoopCulture ha portato nella città dei Templi l'opera d'arte "Love difference" dell'artista piemontese Michelangelo Pistoletto. Nella sala "Gianbecchina" dell'ex collegio dei Filippini è stato posizionato un grande tavolo specchiante a forma di bacino del Mediterraneo, circondato da sedie provenienti dai diversi paesi che si affacciano su questo mare.  Un simbolico parlamento dei popoli del Mediterraneo che, per l'autore, lancia un segnale di unione che congiunge culture diverse e diventa così mediatore tra terre, lingue, visioni politiche e religioni.
 

Potrebbe Interessarti

  • La Valle dei Templi dentro un sogno: che spettacolo la sfilata di Dolce e Gabbana

  • Relax a Lampedusa per Baglioni, comitiva di giovani: "Claudio sei tutti noi"

  • Il litorale è invaso, è "caccia" alle meduse a San Leone

  • La Sea Watch attracca a Lampedusa, la capitana Carola arrestata dalla Finanza

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento