Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Donato un defibrillatore, l'appello del cardiochirurgo Ruvolo: "Dovete aiutarvi senza stare attenti al colore della pelle"

Il presidente dell'associazione onlus "A cuore aperto": "Siamo tutti uguali"

 

"Abbiamo donato tanti defibrillatori perché, quache volta, può servire. Facciamo queste cose perché crediamo che bisogna aiutare gli altri: quì, in Africa, dove capita. Fra di voi dovete aiutarvi, non stando attenti al colore della pelle. Quando opero le persone, il colore del sangue è uguale. Siamo tutti uguali". Lo ha detto, ai ragazzi della parrocchia di San Lorenzo di Monserrato, il cardiochirurgo Giovanni Ruvolo: presidente dell'associazione onlus "A cuore aperto". Al campetto di calcio della parrocchia, ieri, non soltanto è stato donato un defibrillatore semiautomatico ma è stato lanciato un messaggio importante: quello della solidarietà che cammina a braccetto con il volontariato. 

Donato un defibrillatore alla parrocchia San Lorenzo di Monserrato

"Vogliamo portare un messaggio: dobbiamo aiutarci, dobbiamo aiutare chi ha bisogno - ha detto ai ragazzi il cardiochirurgo - . I ragazzi che facciamo studiare in Tanzania non vogliono venire in Italia, sono felici di restare nella loro terra. Quelli che vengono qua, arrivano perché vengono mandati via o perché massacrati".   

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento