Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rissa sfiorata durante la seduta, sindaco insulta e tenta di aggredire consigliere

Stefano Castellino si alza e cerca di venire in contatto con Salvatore Malluzzo: "Buffone e ridicolo"

 

"Sei un buffone e ridicolo, sei la persona più ridicola che ha messo piede qui dentro". Il sindaco di Palma di Montechiaro, Stefano Castellino, in occasione della seduta del consiglio comunale (registrata e trasmessa sul sito istituzionale), dove si stava discutendo dell'elezione di sua cognata Jessica Lo Giudice a presidente del consorzio acquedottistico Tre Sorgenti, ha cercato di aggredire un consigliere comunale venendo bloccato.

Consiglio comunale, Malluzzo: "Ho rischiato d'essere aggredito fisicamente dal sindaco"

Il consigliere Salvatore Malluzzo ha accennato alla questione relativa alla nomina della cognata e il sindaco ha perso le staffe, si è alzato e ha cercato di aggredirlo venendo bloccato da alcuni consiglieri. A quel punto lo ha insultato dandogli del "buffone e ridicolo" e definendolo "la persona più ridicola che ha messo piede qui dentro". La seduta è stata sospesa per quindici minuti e, alla ripresa, il sindaco si è scusato. "E' stato uno spettacolo orrendo e triste", ha commentato il consigliere.

La nota del sindaco delle 23.30

"Sono dispisciuto per quello che é accaduto nell'ultima seduta consiliare, per questo motivo chiedo scusa. In questi tre anni non ho mai voluto dedicare tempo prezioso a inutili facezie o battute perché dedito insieme alla giunta, a lavorare, anche 20 ore al giorno, al fine di dare risposte alla cittadinanza. Sono stato sempre al servizio della città, cercando e, credo riuscendo a fare comunità con la popolazione".

"Dopo la replica del sindaco - dice Castellino parlando in terza persona - il consigliere Malluzzo invece di rendersi conto della totale infondatezza della sua posizione, portava avanti un ennesimo intervento degno dei peggiori teatri di avanspettacolo nel quale intimava al sottoscritto e il Consiglio Comunale tutto che avrebbe bloccato i lavori consiliari e che non sarebbe ritornato al proprio posto se non avessimo esaudito i suoi contorti desii. Ciò ha scatenato una reazione che non intendo nascondere, una reazione per la quale ho chiesto immediatamente e richiedo oggi scusa".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento