Nave "Alan Kurdi" a largo di Lampedusa, Leoluca Orlando: "Salvini insulta la cultura degli italiani"

Il sindaco di Palermo, presente ad Agrigento per un convegno dell'Anci Sicilia, si era detto disponibile ad accogliere la Ong nel porto della sua città

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Il Viminale aveva autorizzato lo sbarco dalla nave "Alan Kurdi" - che si trova a largo di Lampedusa - dei due bambini a bordo, rispettivamente  di 1 e 6 anni, delle loro madri e di una donna incinta, ma nessuno è sceso dall'imbarcaziome della Ong tedesca per non separarsi dal resto della famiglia. Perentorio è stato il commento del ministro dell'Interno Matteo Salvini con un tweet: "Donne e bambini si rifiutano di scendere dalla nave. Non ci resta che augurare buon viaggio verso Berlino".

La nave Ong resta a largo di Lampedusa, due mamme con i bambini rifiutano di scendere 

Tempestivo il commento-risposta del sindaco di Palermo Leoluca Orlando impegnato ad Agrigento in un convegno dell'Anci. "Io credo - ha detto Orlando -  che questo sia, in termini culturali, un insulto alla cultura italiana, io credo che il ministro dell'Interno Salvini sistematicamente insulta non i migranti della cui vita sembra disinteressarsi e questo è gravissimo, ma insulta gli italiani e insulta la nostra cultura".

La nave "Alan Kurdi" non entra nelle acque territoriali italiane 
 

Potrebbe Interessarti

  • Sequestro di persona e violenza sessuale, il bracciante agricolo bloccato dai carabinieri confessa

  • Ha salvato una donna dopo l'esplosione, l'ambulante senegalese: "Urlava aiuto, le ho strappato i vestiti in fiamme"

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

  • Tataratà annullato, mentre Casteltermini canta e prega in piazza si fa duro lo scontro fra assessore e sindaco

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento