Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Fiamme e fumo uccidono un pensionato, miracolosamente salvi la figlia e i cani dell'anziano

Calcedonio Liguori, autotrasportatore in pensione, era abbastanza conosciuto nella cittadina barocca di Naro

 

Dopo la frana del 2005, quei pochi abitanti rimasti in via Vanelle sono sotto choc per la tragedia che ha scosso la stretta arteria del centro storico di Naro. Calcedonio Liguori, l’anziano deceduto  nell’incendio della sua abitazione, era abbastanza conosciuto nella cittadina barocca. Autotrasportatore in pensione, era da poco rimasto vedovo e nell’estate scorsa aveva perso anche una figlia di 47 anni. Ad accudire il padre, affetto da Alzheimer, c’era la figlia Cinzia che è miracolosamente uscita indenne dal rogo.

Scoppia l'incendio in un appartamento: muore un pensionato di 82 anni, salva la figlia

Salvi anche i cani della famiglia Liguori che sono stati liberati dai vigili del fuoco e che a poca distanza dall’immobile sembrano adesso attendere il loro padrone. Non è stato un intervento semplice quello attuato dai pompieri del distaccamento di Canicattì. Nell’abitazione infatti, c'erano anche quattro bombole di gas che fortunatamente sono state portate fuori dall’immobile. L’incendio ha interessato prevalentemente la stanza da letto dove soggiornava l’anziano. Il primo allarme è stato lanciato dalla stessa figlia che fortunatamente è riuscita ad affacciarsi da uno dei balconi e ad attirare l’attenzione dei passanti. In quel frangente, in zona si trovava un venditore ambulante di pane che ha subito allertato le forze dell’ordine. "E’ una vera tragedia” - ha esclamato il sindaco di Naro Maria Grazia Brandara.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento