Foce del fiume Akragas ostruita, via ai lavori per liberarla dai detriti

L'annuncio della Regione era arrivato ieri, la soddisfazione di Mareamico

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Questa mattina sono partiti i lavori di ripristino della foce del fiume Akragas, parzialmente ostruita per colpa di tonnellate di detriti e massi arrivati li a seguito della piena del fiume dello scorso 3 novembre.

L'annuncio di Musumeci: "Libereremo il fiume Akragas"

"Questa ostruzione era pericolosa - è il commento dell'associazione Mareamico, che per prima ne aveva segnalato la presenza - poichè un'eventuale nuova piena non avrebbe permesso il normale deflusso delle acque ed anche perchè alla lunga avrebbe provocato la stagnazione delle acque del fiume per il difficoltoso ricambio delle acque della foce, con inevitabili ripercussioni igienico sanitarie e all'avi-fauna presente in loco".

Nella giornata di ieri il presidente della Regione Musumeci aveva accolto la segnalazione di Mareamico ed aveva incaricato il Genio civile di Agrigento ad effettuare con urgenza i lavori necessari alla disostruzione del fiume Akragas.

Potrebbe Interessarti

  • Scomparsa di Gessica Lattuca, Russotto rompe il silenzio: "Mandate i Ris anche dai suoi conoscenti"

  • Tentato furto a San Leone, inseguimento e incidente: uno è stato arrestato, l'altro è ricercato

  • Elicottero, cinofili e 100 carabinieri: scatta l'operazione antimafia "Assedio"

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento