Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il "caso" Farm Cultural Park al meeting internazionale di architettura, Bartoli: "Vogliamo ripensare l'intera città"

"Se aspettiamo ancora che il Comune, la Regione e il Governo ci cambino la vita temo che avremo d'aspettare a lungo"

 

Il "caso" Favara è stato al centro dell'ottava edizione di "Architects meet in Selinunte”, il meeting internazionale - che si tiene al Parco archeologico di Selinunte - dedicato all’architettura. Ad illustrarlo è stato il fondatore del Farm Cultural Park, Andrea Bartoli, colui che è riuscito a trasformare un abbandonato punto della città in un centro meta di tanti artisti e museo aperto. E al Farm Cultural Park, ogni anno, arrivano più di 20 mila visitatori. 

Alla ribalta, durante il meeting internazionale, storie di architetti, di imprese italiane e personaggi che nel corso dell’anno si sono contraddistinti per la qualità dei progetti. Gli architetti hanno lanciato un messaggio chiaro: “Ora bisogna pensare ad intervenire sulle periferie – ha dichiarato l’architetto Orazio La Monaca, promotore della mostra “Progetti Stesi”  – e pensare a creare una relazione centro storico-periferie. Bisogna mettere a sistema le nostre città".


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento