Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il centro storico trasformato in discarica, i residenti della via Orazio: "Siamo stanchi"

Controllo, pulizia, ma anche decoro urbano: gli abitanti chiedono rispetto per dei luoghi che sanno di storia

 

Suggestivi scorci del centro storico di Agrigento traformati in vere e proprie discariche abusive di rifiuti. La zona è quella alle spalle del monastero di Santo Spirito, il labirinto della città araba che dalla via Atenea, sale con il suo sitema di scale e vicoli stretti che dall'introduzione del sistema di raccolta differenziata porta a porta, in più parti, è soggetta all'abbandono indisciminato dei rifiuti. La segnalazione giunge dagli abitanti della vie Orazio, Argento e vicolo Ospedale dei Cavalieri di Malta. "Siamo veramente stanchi di sopportare tutta questa spazzatura - ci dice il signor Giovanni Mangione, abitante della zona - c'è puzza e la mattina vediamo anche dei topi. E' una strada molto trafficata di turisti e qualcuno - aggiunge il residente -  fa anche delle foto che non sono tanto belle da vedere. Abbiamo fatto più reclami  ma mai nessuno ci risponde, mai nessuno viene, anzi quando qualcuno interviene già all'indomani qualche persona incivile  butta la spazzatura".

La scalinata di via Orazio, in effetti è stata più volte bonificata e grazie alle telecamere piazzate dagli agenti di Polizia Locale, sono stati elevati anche  verbali agli invcivili, ma poche ore dopo la rimozione della spazzatura la situazione ritorna nuovamente come prima. "Siamo in quella zona dove  non siamo serviti dal porta a porta - dice ai microfoni di AgrigentoNotizie la signora Maria Paola Scrivano -  l'assessore (Nello Hamel ndr) è stato informato,  l'assessore sa, l'assessore fa sempre proclami che le cose vanno migliorando che si stanno risolvendo, ma la cosa non è così. Siamo sempre pieni di spazzatura e non siamo noi residenti e bene o male lo sanno (il Comune ndr) chi è. Bisognerebbe - aggiunge la residente -  che vanno porta per porta, se non possono pagare, determinate persone, però gli si facci fare la differenziata, dato che poi le spese vengono caricate sulle nostre bollette". "Chiediamo - dice invece Calogero Patti -  di risolvere il prima possibile la situazione perchè a breve ci sarà l'inizio della stagione estiva".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento