Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paura Coronavirus, il presidente Musumeci: "Dobbiamo essere pronti a tutto" 

Il governatore della Regione, ha rilasciato ad alcuni cronisti queste prime dichiarazioni a margine di una conferenza presso le "Ciminiere" di Catania, tornerà a parlare nel pomeriggio

 

Siamo chiamati a rispettare un protocollo nazionale che è quello definito dalla Protezione civile che ha ed esercita un controllo particolare sulle persone in arrivo in porti e aeroporti. Nel vertice che abbiamo convocato nel pomeriggio faremo il punto della situazione per creare omogenee iniziative in tutta la Sicilia. In ogni caso, siamo già pronti per affrontare una condizione di emergenza", dichiara il presidente della Regione Nello Musumeci questa mattina a Catania.

Per fare il punto sulla situazione, è in programma oggi un nuovo vertice dell'unità di crisi a Catania, dopo l'analoga riunione di sabato scorso. I nodi da sciogliere sono le misure di sicurezza nei luoghi pubblici, uffici, scuole, porti ed aeroporti. Musumeci, che ha rilasciato ad alcuni cronisti queste prime dichiarazioni a margine di una conferenza presso le "Ciminiere" di Catania, tornerà a parlare nel pomeriggio.

Al momento sono entrate in vigore disposizioni isolate, come l'incremento dei controlli sanitari presso l'aeroporto di Palermo. Sono stati oltre 42 mila i passeggeri in arrivo allo scalo Falcone e Borsellino con i voli internazionali (dal 5 febbraio) e da Roma Fiumicino (dal 10 febbraio) sottoposti al controllo contro il coronavirus attraverso la misurazione della temperatura corporea con i termometri a infrarossi dai tecnici del ministero della Salute e dalla Croce Rossa. Dall'esame non sono stati rilevati casi di infezione. Presso l'aeroporto etneo vengono controllati tutti i voli provenienti da Roma, Milano, Orio al Serio e tratte internazionali.

Infine, rimane confermata la sospensione delle gite scolastiche a tempo indeterminato, ma non delle attività dei vari istituti. E' circolata tuttavia una fake news, smentita dal Sindaco di Catania, inerente la chiusura delle scuole per motivi sanitari.

(Fonte redazione Cataniatoday)

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento