Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nuovi cantieri alla cattedrale di San Gerlando, don Pontillo: "Struttura monitorata ogni attimo"

Undici pali a sostegno della "grande madre". La fine dei lavori, finanziati dall’otto per mille alla Chiesa Cattolica, è prevista per il 26 gennaio 2020

 

Continua il lavoro di consolidamento della cattedrale di Agrigento, dopo le opere di incatenamento strutturale e di alleggerimento dell’edificio di culto, grazie all’eliminazione del pesante contrafforte del prospetto nord, da qualche giorno è stato avviato il cantiere per la realizzazione della palificata che ancorerà la chiesa madre al sottosuolo.  

Seguendo le linee progettuali dettate dallo studio geologico redatto dal dipartimento regionale di protezione Civile, saranno 11 i pali in conglomerato di calcestruzzo armato che, a partire dal prossimo mese  di settembre, verranno gettati in opera per una profondità di circa 26 metri.

I lavori di completamento delle opere di manutenzione straordinaria della cattedrale, finanziati  con il contributo dell’otto per mille alla Chiesa cattolica, sono progettati e diretti dall’ing. Teotista Panzeca ed affidati  dalla ditta  “Arkeo restauri”. Il completamento  dell’opera è previsto per il 26 gennaio del 2020.

Successivamente, per la definitiva messa in sicurezza, occorrerà attendere l’avvio delle opere di consolidamento del colle di San Gerlando, attualmente la soluzione in itinere consiste solo nell’approvazione del  progetto definitivo che però per essere attuato, necessita di adeguati finanziamenti.

Potrebbe Interessarti

  • Dieci anni de "Il volo", Naro abbraccia il suo Piero Barone: "L'amore per il mio paese non finirà mai"

  • Incassa il reddito di cittadinanza e non resta sul divano, l'appello di Vincenzo: "Disoccupati collaborate"

  • "Vuoi sposarmi?", romantica proposta di matrimonio all'alba nella Valle dei Templi

  • Insegnante canta "Bella ciao…" al porto di Lampedusa: è bagarre con gli isolani

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento