Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Le trombe dei bersaglieri risuonano per le strade della città, via al raduno

E' stato scoperto un monumento realizzato all'interno del giardino botanico dell'ex Provincia realizzato dall'Accademia di belle arti

 

Ha preso il via questa mattina, con l'alzabandiera e l'inaugurazione di un monumento all'interno del Giardino botanico del Libero consorzio di Agrigento il raduno interregionale “Sud” dell’associazione Nazionale Bersaglieri. L’evento interesserà le sezione dell’Anb di Campania, Molise, Basilicata, Puglia, Calabria e, ovviamente, Sicilia, con la sezione agrigentina, nata da poco tempo, che è stata motore trainante della macchina organizzativa.

Questa mattina la fanfara è arrivata all'interno dell'ex colonia agricola dell'allora ospedale psichiatrico facendo risuonare le proprie squillanti trombe con la marcia dei Bersaglieri, la canzone del Piave e l'inno di Mameli, eseguito durante l'alzabandiera.

Poco dopo è stato inaugurato il "monumento al bersagliere", realizzato dall’Accademia di Belle Arti di Agrigento, diretta da Alfredo Prado. Autore dell’opera è Domenico Boscia, pittore, scultore e ceramista originario della provincia di Messina. Il manufatto consiste in un busto in pietra lavica che riproduce un bersagliere sovrapposto ad un cippo in tufo sistemato in un’aiuola al giardino botanico, concessa dal commissario del Libero consorzio. Il busto nella parte anteriore è decorato con i colori della pelle e dell’uniforme del fante piumato, con effetti ceramizzati. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento