Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il futuro dei beni sequestrati e confiscati: c'è anche Capodicasa alla sua prima uscita pubblica

Presenti diversi lavoratori della "Calcestruzzi Belice" e de "La Inerti": due delle aziende tolte alla mafia

 

“Aziende sequestrate e confiscate, quale futuro”. Se ne è discusso al Baglio Ingoglia di Montevago durante un incontro sulla legalità promosso dalla Fillea-Cgil. A fare gli onori di casa il sindaco di Montevago Margherita La Rocca Ruvolo. Dopo la relazione del segretario provinciale della Fillea-Cgil di Agrigento Vito Baglio, sono intervenuti, tra gli altri, il segretario nazionale della Fillea-Cgil Graziano Gorla, la segretaria regionale della Cgil Mimma Arguri, il segretario provinciale della Cgil Alfonso Buscemi.

All’iniziativa ha partecipato anche l’ex presidente della Regione Angelo Capodicasa alla sua prima uscita pubblica dopo un brutto incidente. Presenti all’incontro anche diversi lavoratori della Calcestruzzi Belice srl e La Inerti srl, due delle aziende confiscate alla mafia nell’Agrigentino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento