Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"I bambini del mondo" animano le vie del centro, Parello: "Entriamo nel vivo della festa"

La pioggia non ha fermato le prime sfilate della settantaquattresima edizione del Mandorlo in Fiore

 

Le campane a festa, la musica delle bande ma anche i balli ed i colori: che show per “I bambini del mondo”. Sono stati proprio i piccini ad allietare la domenica agrigentina con il battesimo pubblico della settantaquattresima edizione del “Mandrolo in Fiore”.

Nel cuore del centro storico, hanno sfilato le 18 bande del festival “Terre di Sicilia” provenienti da tutte le nove province dell’Isola. Il corteo, partito dalla piazza Pirandello è stato accompagnato, lungo la via Atenea dagli applausi del pubblico presente che ha atteso anche il passaggio della seconda sfilata, quella dei gruppi folk partecipanti al festival “I Bambini del Mondo”.

Gli organizzatori, hanno voluto che la sfilata partisse dalla ritrovata cattedrale di Agrigento, per poi animare, con canti e balli, le vie della Agrigento araba sino ad arrivare appunto nella centrale via Atenea per il meritato pubblico. 

Solo il clima incerto ha in parte rovinato la festa, con la pioggia che ha limitato le performance dei gruppi. Le attese sfilate nel centro storico di Agrigento, comunque si sono svolte regolarmente. Modesta, ma non eccessiva è stata la presenza di pubblico, con un discreto numero di turisti e soprattutto accompagnatori al seguito dei gruppi.

Malgrado, nei gironi scorsi, l’annuncio del taglio dalla via Atena della sfilata conclusiva del Mandrolo in Fiore, aveva fatto scattare la protesta dei commercianti  in mattinata, nonostante il passaggio dei gruppi, diverse attività commerciali sono rimaste chiuse. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento