Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Furti di luce e acqua, i carabinieri salvano un bimbo di 3 anni mentre eseguono i 24 arresti

Il piccino rischiava di soffocare e le urla della zia hanno richiamato l'attenzione dei militari dell'Arma

 

"Interventi fatti con grande determinazione, non disgiunta alla grande umanità che caratterizza i carabinieri". Queste sono state le parole del comandante provinciale, colonnello Giovanni Pellegrino, che durante la conferenza stampa per illustrare i dettagli dell’operazione che, a Licata, ha portato all’arresto di 24 persone per furto di acqua  e energia elettrica, ha reso noto un episodio accaduto durante le attività dei militari.

Collegamenti abusivi e un sofisticato sistema di pompe idrauliche: ecco come i "furbetti" rubavano l'acqua

Nello specifico, durante l’operazione condotta dagli uomini della compagnia di Licata, delle urla provenienti da un appartamento hanno attirato l’attenzione dei militari. Si trattava di una donna in cerca di aiuto per il piccolo nipote, di circa tre anni, che rischiava di soffocare dopo aver ingerito un chewing gum. I militari hanno quindi subito eseguito la manovra di Heilmlich, una pratica salvavita, che è servita per espellere la gomma da masticare consentendo al piccolo di ritornare a respirare.

Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

IL VIDEO. Bollette non pagate da 7 anni con un danno di un milione di euro": scattano gli arresti
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento