Elezioni amministrative, ecco tutti i numeri dei 5 Comuni chiamati alle urne e le istruzioni al voto

Gli elettori che, domani, dovranno esprimere le proprie preferenze sono complessivamente 34.004

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Elezioni amministrative, dalla mezzanotte  è calato il silenzio: stop ai comizi ed alla propaganda per i candidati sindaco ed aspiranti consiglieri comunali. Domani, la parola passa agli elettori. Urne aperte dalle ore 7 alle ore 23, nella sola giornata di domani, domenica 28 aprile. In provincia di Agrigento sono 5 i Centri interessati: Alessandria della Rocca, Caltabellotta, Naro, Racalmuto e Santa Elisabetta. Complessivamente gli elettori chiamati al voto sono 34.004.

Tra questi, il Comune con il maggior numero di elettori è Racalmuto con 10.693; subito dietro, Naro con 10.473. A Santa Elisabetta invece la chiamata alle urne interessa 4731 elettori. 4283 sono i cittadini interessati al voto a Alessandria della Rocca mentre 3824 sono gli elettori di Caltabellotta.  Essendo i cinque centri agrigentini  tutti di popolazione inferiore ai 15 mila abitanti, la legge elettorale vigente, non prevede il turno di ballottaggio, quindi  a chiusura dei seggi, scrutinio ed elezione diretta dei sindaci e dei rispettivi consiglieri comunali.

Per espletare il diritto di voto, i cittadini dovranno recarsi al seggio di riferimento muniti di documento di identità valido e tessera elettorale. L’elettore può scegliere di votare per una lista, attribuendo così automaticamente la preferenza anche al candidato sindaco collegato, il cosiddetto effetto trascinamento,  oppure può votare solo per il candidato sindaco. Si può inoltre effettuare il voto disgiunto, votando per un candidato sindaco e per una lista ad esso non collegata. Infine, per il consiglio comunale, l’elettore può esprimere la propria preferenza scrivendo il cognome, o nome e cognome in caso di omonimia, del candidato prescelto di fianco al simbolo della lista. Qualora esprima due preferenze, dovranno essere una di genere maschile e l’altra di genere femminile, pena la nullità della seconda. 

Potrebbe Interessarti

  • Scomparsa di Gessica Lattuca, Russotto rompe il silenzio: "Mandate i Ris anche dai suoi conoscenti"

  • Tentato furto a San Leone, inseguimento e incidente: uno è stato arrestato, l'altro è ricercato

  • Elicottero, cinofili e 100 carabinieri: scatta l'operazione antimafia "Assedio"

  • Le fiamme distruggono i grani antichi della Valle dei Templi, raccolto andato in cenere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento