Sorpresi a divertirsi con i giochi dei bambini, il sindaco: "Verranno denunciati"

Lillo Firetto si è complimentato per l'attività contro i presunti vandali svolta dalla polizia municipale nella serata di Pasqua

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Sono stati notati mentre "giocavano" e si divertivano nel parco giochi di San Leone. Non si trattava però di piccini, accompagnati magari dai loro genitori, ma di ragazzoni. Giovani che, di fatto, sono stati considerati - dalla polizia municipale e dal sindaco che ne ha dato notizia - vandali. Cinque, per la precisione, verranno denunciati - secondo quanto ha annunciato il sindaco di Agrigento Lillo Firetto - per l'ipotesi di reato di danneggiamento. "L'attività anti vandalismo è stata realizzata ieri sera, giornata di Pasqua, dagli agenti della polizia municipale" - ha reso noto il primo cittadino Lillo Firetto - . 

I vigili urbani sono stati per un po' ad osservare. Inizialmente forse sembrava tutto una burla. Poi, però, il "gioco" con delle attrezzature ludiche riservate esclusivamente ai bambini è proseguito. Ecco, dunque, che - stando a quanto è stato reso noto dal sindaco Firetto - i cinque sono stati identificati e nelle prossime ore verranno deferiti alla Procura. A complimentarsi per l'attività contro i presunti vandali svolta dalla polizia municipale, nella serata di Pasqua, è stato lo stesso sindaco Lillo Firetto. Il parco giochi viene sistematicamente tenuto d'occhio visto che, già, in passato, è stato più volte danneggiato. 

(Video diffuso dal sindaco di Agrigento)  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Truffe on line, ventottenne si tradisce con una telefonata fatta nella sala d'attesa della tenenza

  • Video

    Chiamate di emergenza: da martedì entra in vigore il numero unico "112"

  • Video

    Lampedusa presa d'assalto dai delfini, che spettacolo in mare

  • Video

    Scintille sul caso "Sea Watch 3", ecco le parole di procuratore e prefetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento